martedì 7 aprile 2015

A Tokyo statue di bronzo per manga e anime

Nerima è uno dei 23 quartieri speciali di Tōkyō... ma da pochi giorni ancora di più, visto che ha inaugurato una manciata di statue in bronzo molto particolari, all’esterno della stazione Oizumi-gakuen della linea metropolitana Seibu Ikebukuro, nel quartiere dove non a caso hanno la loro sede alcuni celebri studi come la Toei Animation e che ha fatto da sfondo a serie quali Doraemon e Ranma ½, oltre alla celebre autrice di quest’ultima Rumiko Takahashi che ha vissuto nella zona.

Queste statue hanno la particolarità di rappresentare a grandezza naturale personaggi di fumetti e serie animate di culto, come Lamù di Urusei Yatsura, Astro Boy di Tetsuwan Atom, Maetel e Tetsuro di Galaxy Express 999 e Joe Yabuki di Rocky Joe (che fra laltro da alcune settimane è in dvd nelle edicole italiane).

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato gli autori di alcuni degli manga e anime più famosi: Leiji Matsumoto (creatore fra gli altri di Galaxy Express 999, Space Battleship Yamato, Capitan Harlock, che abbiamo intervistato in esclusiva nel 2013) e Rumiko Takahashi (ideatrice di Lamù, Ranma ½ e Maison Ikkoku), intervistati da Tokyo MX (lunico canale tv commerciale della capitale, ricevibile soltanto nella metropoli) nel video che qui riportiamo:

1 commento:

  1. Sono cresciuta con questi anime e sapere che a Tokyo hanno delle statue in loro onore, non solo mi fa piacere ma son sempre più convinta di andare a visitare il Giappone!

    RispondiElimina