giovedì 21 aprile 2016

“Fumo di China” n.249 in edicola e fumetteria

Con una splendida copertina inedita di Corrado Roi, dedicata al ritorno della mitica (e stavolta l’aggettivo ci sta tutto... per non parlare del disegno completo a figura intera, che sarà in regalo nel prossimo numero!) Valentina di Guido Crepax, è arrivato nelle migliori edicole e fumetterie italiane FdC n.249 di aprile.

Dopo un editoriale affettuosamente dedicato al saluto a Gallieno Ferri e le tradizionali news dal mondo (Italia, Francia, Stati Uniti e Giappone... fra quelle che ci bombardano quotidianamente, più l’abituale selezione dei top 5 tweet più divertenti), viene subito l’intervista esclusiva ad Antonio Crepax e Micol Beltramini curatori del nuovo volume per Edizioni BD Viva Valentina, che ci raccontano i dettagli della più clamorosa ripresa di un fumetto italiano dopo l’altro recordman Corto Maltese l’anno scorso... che dopo la versione “castigata” nella copertina qui sopra potrà essere ammirata in tutta la smagliante bellezza del disegno originale di Roi fra un mese esatto, in un vero e proprio “paginone centrale” in omaggio a tutti i nostri lettori per festeggiare il prossimo FdC n.250 di maggio!

Poi spazio al dossier del mese, che questa volta riprende in una versione realizzata “ad hoc” un’interessante indagine di MangaForever sullo stato delle fumetterie e dell’editoria a fumetti in Italia, seguìto da un lungo ripercorrere la vita e l’avventura di Gallieno Ferri nel ricordo di alcuni colleghi ed estimatori fra cui il biografo e amico Moreno Burattini, un’intervista esclusiva a Francesco D’Erminio in arte Ratigher sul passare da Trama a Dylan Dog e un curioso incontro con Belinda Bortolo sulla sua Eva-Chan uscita con il marchio Fame! Comics.

Quindi riflettori sulla parabola di Sio alias Simone Albrigi (da lettore di Topolino ad autore di personalissimi webcomics e sceneggiatore Disney), il rilancio in grande stile e le nuove iniziative in Sicilia per i 25 anni di Fumettomania verso una Mediateca del fumetto, una lunga analisi alle recenti strategie Marvel (cinematografiche e non solo, fra Disney e 20th Century Fox)... più un volume su Jack London che aiuta a ripensare alle sue particolari “comparsate” nei fumetti e i 30 anni di Pixar (festeggiati dal fumetto a 20 anni dall’uscita italiana di Toy Story e un volume che racconta le vicende di John Lasseter & soci).

E ancora, le nostre abituali 7 pagine di recensioni per orientarsi nel mare magnum del fumetto proposto nelle edicole, fumetterie e librerie italiane, le rubriche pungenti come “Il Suggerimento” (per non perdere di vista uscite sfiziose), “Il Podio” (i top 3 del mese), “Pollice Verso” (un exploit in negativo), “Letture d’Oltralpe” (sulle uscite francesi, fra cui vi segnaliamo il meglio secondo noi), “Il Rinoceronte in carica” (la rubrica di Daniele Daccò, direttore editoriale del portale giornalistico Orgoglio Nerd), gli approfondimenti mensili... e infine, le strisce di “Renzo& Lucia”, con testi e disegni inediti di Marcello!

Tutto questo e molto altro... a soli 3,80 euro (prezzo bloccato fin dal 2008, con il nostro passaggio al full color): come sempre, buona lettura!

mercoledì 20 aprile 2016

Fumetti Bonelli, dalle librerie... alla Sormani

Oggi mercoledì 20 aprile 2016 alle ore 18, nella Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani di Milano (via Francesco Sforza 7), si tiene per il ciclo BookStories l’interessante incontro “Come un romanzo - I fumetti Bonelli vanno in libreria”.

Interverranno Paolo Bacilieri (disegnatore e sceneggiatore), Giovanni Mattioli (responsabile del settore libreria della Sergio Bonelli Editore), Matteo Stefanelli (dell’Università Cattolica di Milano, critico e storico del fumetto), moderati da Luigi Mignacco, sceneggiatore italiano fra i più versatili e prolifici (in forza soprattutto alla Bonelli).

Il tema in discussione prende spunto dalla riflessione che ormai i confini fra fumetto popolare e graphic novel d’autore vengono oltrepassati quando lo storico editore milanese (che quest’anno compie 75 anni) che pubblica alcuni tra i più importanti eroi d’avventura italiani – da Tex a Dylan Dog, da Zagor a Nathan Never, da Dampyr a Mister No – pubblica i libri con i migliori romanzi a fumetti realizzati per le edicole dai suoi sceneggiatori e disegnatori. Ma per la maggior parte dei lettori, forse, certi confini non sono mai esistiti...

venerdì 15 aprile 2016

Concorso SmacchiART 2016 su “Le mie origini”

Torna il concorso promosso da Vari.China in occasione dell’omonimo festival del fumetto e illustrazione che si terrà all’inizio di settembre a Varignana (BO).

Per partecipare basta realizzare ed inviare entro il 10 giugno 2016 un’illustrazione o un fumetto (massimo da una sola tavola) sul tema di questa edizione “Le mie origini”, esprimendo i sentimenti provati per la propria terra, città o il proprio paese.

I candidati saranno giudicati da Giuseppe Palumbo (autore di Diabolik, Martin Mystère e Ramarro), Andrea Plazzi (editor di Rat-Man) e Nicola D’Agostino (articolista per Panorama on line).
I primi dieci lavori classificati verranno riprodotti ed esposti durante il weekend di svolgimento della manifestazione e sul catalogo. L’opera vincitrice verrà inoltre messa sulla copertina del catalogo, su locandine e materiale promozionale e soprattutto l’autore riceverà materiale da disegno del valore di 100 euro.

Regolamento e altre informazioni sono disponibili qui, mentre per contatti si può usare questo indirizzo e-mail: in bocca al lupo a tutti!

giovedì 14 aprile 2016

“Pixel”, fumetto in 100 copie a 10 euro per 10 giorni

Originale promozione dalle Edizioni Ultra, che hanno annunciato l’uscita del volume a fumetti Pixel di Fulvio Risuleo il prossimo giovedì 21 aprile facendolo precedere da una campagna di prevendita di cento copie numerate, firmate e personalizzate dall’autore a prezzo speciale, attiva dall’8 al 18 aprile e fino ad esaurimento delle copie.

Il volume brossurato (144 pagine in b/n a 14 euro) del 25enne promettente regista di cortometraggi (fra cui Lievito Madre che nel 2014 ha vinto il terzo premio nella sezione Cinéfondation al Fe­stival di Cannes e Varicella che sempre alla Croisette nel 2015 ha vinto la prestigiosa Semaine de la Critique) mostra un progetto non banale di “riscoperta” del pixel in una storia curiosa e ricca di spunti di riflessione, sull’amicizia e non soltanto.

Dinosauro e Coccodrillo sono due animaletti fatti di pixel che trascorrono le giornate a interrogarsi sulle sorti del mondo e del loro futuro, consapevoli di quanto sia difficile portare avanti un progetto o provare a cambiare le cose, provando a organizzare un picnic con gli altri animali del quartiere per trovare chi li possa guidare... Due personaggi, certi solo della loro insicurezza, che fanno riflettere sulla contemporaneità con il sorriso sulle labbra.

mercoledì 13 aprile 2016

“Fumo di China” a Torino Comics 2016

Da venerdì 15 a domenica 17 aprile torna, in una nuova sede, Torino Comics. La kermesse dedicata a fumetto, game e cosplay lascia i padiglioni 1 e 2 e si trasferisce all’Oval del Lingotto, l’ex struttura olimpica nel capoluogo piemontese: 20 mila metri quadrati pronti ad accogliere appassionati di fumetto & animazione, cinema e tv, giochi & videogiochi, collezionisti & cosplayer.

Tra gli ospiti di questa XX edizione, Silver, Paolo Mottura, Guido De Maria e Corrado Mastantuono, oltre a ospiti internazionali come Robert Picardo, Kenny Baker e Kandyce McClure (attori in Star Trek e StarGate, Star Wars, Horizon e Battlestar Galactica).

Numerose le aree tematiche allestite per soddisfare la curiosità di tutti gli amanti del mondo della fantasia: lo spazio cosplay con oltre 300 partecipanti a esibizioni e sfilate (il contest di sabato sarà dedicato ai villains), lo Showcase’s Road (area dedicata a disegnatori e sceneggiatori, dove ogni autore avrà un proprio stand e al centro un’agorà per performance e presentazioni), il Comics Shopping Center per proposte editoriali e gadget, Dragons’Lair interamente dedicato al fantasy, l’area Turinwood con attori e associazioni di film e telefilm, Play City con le novità dalle carte ai giochi di ruolo, il Videogames Square & YouTubers District dal palco attrezzato con postazioni PC e maxischermo per tornei con Tom’s Hardware, fino alla Underground City per autoproduzioni ed emergenti.

Noi saremo allo stand E28, dove chissà se faremo in tempo ad avere già in distribuzione lo smagliante FdC n.249 di aprile, fresco di stampa e con una copertina davvero super, dedicata a uno scoop che farà molto rumore... restate sintonizzati!

mercoledì 6 aprile 2016

“The Shadow Planet”, i Blasteroid Bros. a fumetti

Dopo il noir Quebrada - Seconda caduta sui luchadores messicani e l’avventura umoristica Zeroi a base di supereroi, l’etichetta di fumetto indipendente Radium torna alla fantascienza. Non quella dell’action distopico Rim City, che continua a raccogliere consensi e ottime vendite nell’edizione cartacea saldaPress, ma quella volutamente vintage di un progetto che in Rete ha già fatto parlare di sé.

Apparso su Facebook su una pagina firmata Blasteroid Bros. ormai un anno fa, The Shadow Planet sembrava un film di fantascienza anni Cinquanta, con però splendide lobby card illustrate da un certo Johnny Blasteroid... a cui si sono via via aggiunti altri materiali e riferimenti: i registi Mario Bava e John Carpenter, lo sceneggiatore Dan O’Bannon (quello del primo Alien) e il celeberrimo scrittore H.P. Lovecraft. Poi un trailer animato faceva pensare a un film d’animazione...

Alla fine, abbiamo scoperto la vera identità dei fratelli Blasteroid: Johnny non è altri che Gianluca Pagliarani, uno dei disegnatori più apprezzati del fantasy bonelliano Dragonero, sotto il nome di James si celava Giovanni Barbieri, sceneggiatore ed editor di tutte le serie Radium (un tempo temuto recensore su FdC con lo pseudonimo “l’anemico”). Junior Blasteroid è invece Alan D’Amico, scultore, colorista e illustratore per i giochi (ha firmato fra l’altro le maquette di Zeroi).

L’arcano è stato quindi svelato: The Shadow Planet è il prossimo fumetto targato Radium a chiedere il finanziamento dei lettori sulla piattaforma di crowdfunding IndieGoGo dal prossimo giovedì 14 aprile. 80 tavole a colori in 4 capitoli, che se le cose vanno bene potremo leggere a partire da dopo l’estate. La storia promette di essere un mix di exploitation, retro sci-fi e splatter horror, nella migliore tradizione dei B-movie... ma a fumetti!

La campagna metterà a disposizione dei sostenitori premi particolarmente sfiziosi e copertinisti di richiamo: basta tenere d’occhio gli hashtag #blasteroidbros e #shadowplanet. Qui sotto il trailer esteso:
 

martedì 5 aprile 2016

“Amianto Comics”, nuova rivista di fumetti

Nata pochi mesi fa da un’idea di Alessandro Benassi, Federico Galeotti e Matteo Polloni, tre studenti del corso di sceneggiatura della Scuola Internazionale di Comics di Firenze, la testata Amianto Comics è una rivista autoprodotta che si ispira nientemeno che a Métal Hurlant, storico periodico francese (1975-87), e si pone l’obiettivo di veicolare prodotti freschi e innovativi coniugando l’avanguardia con la vitalità dei generi tipici del fumetto popolare.

E proprio in quest’ottica, i tre autori hanno dato vita a un collettivo di disegnatori, sceneggiatori, illustratori e grafici emergenti che li hanno coadiuvati nella creazione di storie brevi autoconclusive, molto incisive e d’impatto, di altre che dureranno per più numeri, di copertine che si possono strappare e di piccoli poster da staccare e conservare.

Nel n.0, disponibile gratuitamente on line in formato pdf e cbz e da metà aprile anche in formato cartaceo (via Internet, nelle maggiori fiere del fumetto e in punti vendita selezionati), accanto a tre racconti coinvolgenti e ricchi di suspance, di genere horror, giallo, sci-fi, scritti dai creatori del magazine e disegnati rispettivamente da Sara “Sax” Guidi (giovane professionista di Forlì), Daniele Ariuolo e Massimiliano Bruno, i lettori potranno godere di un poster illustrato da Laura Neri in arte miss noizez, un’articolata introduzione scritta da Gabriele Baldaccini ed evocative illustrazioni interne di Klaudia Weres.

Tutti fattori che contribuiscono a rendere questo prodotto, la cui lettura è consigliata agli appassionati di fumetti adulti, meritevole di essere sostenuto.

lunedì 4 aprile 2016

Craig Thompson in tour in Italia

Il 40enne fumettista del Michigan Craig Thompson, celebrato autore d’intriganti graphic novel, torna in Italia per presentare al pubblico il suo ultimo lavoro, Polpette spaziali (2015), e le opere che gli sono valse i più importanti riconoscimenti nel mondo del fumetto: Blankets (2003), Habibi (2011), Addio Chunky Rice (1999), tutti tradotti da Rizzoli Lizard, che hanno lasciato un segno profondo nei lettori e hanno rivelato il segno unico del suo autore: tagliente, commovente, universale.

Le tappe del suo vero e proprio tour italiano che inizia oggi toccheranno la fumetteria SuperGulp di Milano lunedì 4 aprile alle ore 18, l’Accademia di Belle Arti a Bologna mercoledì 6 aprile alle ore 15, il Museo della Città a Rimini giovedì 7 aprile alle ore 17, il Circolo dei Lettori a Torino venerdì 8 aprile alle ore 21, la Sala degli Stemmi nel Palazzo Soardi a Mantova (nell’anno in cui la città è Capitale Italiana della Cultura) sabato 9 aprile alle ore 16.30 e allo Spazio 32 di La Spezia domenica 10 aprile alle ore 18.

Un’occasione da non perdere, per incontrare uno degli autori più interesssanti del fumetto internazionale contemporaneo... ma soprattutto, un’occasione in più per leggere buon fumetto!

domenica 3 aprile 2016

Gallieno Ferri ha raggiunto Sergio Bonelli

Ieri a Genova si è spento Gallieno Ferri, creatore grafico di Zagor nel 1961 e principe dei disegnatori dello “Spirito con la Scure”, creato con Guido Nolitta (alias letterario dell’editore Sergio Bonelli, scomparso 5 anni fa, poco dopo l’ultima sua apparizione pubblica per lo Zagor Day 2011 nella fiera Riminicomix...), recordman mondiale con 55 anni ininterrotti di copertine per il personaggio (oltre mille in totale, sempre dinamiche e a effetto), con più di ventimila tavole a fumetti realizzate nei decenni fino a oggi, sempre con passione e professionalità rara.

Qui il ricordo sul sito bonelliano, qui una visita nel suo studio, qui la dimostrazione di com’era (quasi) un vero supereroe, qui la puntata di Fumettology su Zagor, qui la sua ultima intervista (per La Lettura del Corriere della Sera lo scorso 13 dicembre) e qui numerosi esempi delle sue illustrazioni di copertina.

Ne parleremo su FdC n.249 di aprile, in stampa fra pochissimi giorni: oggi tutta la redazione si stringe alla famiglia, amici e colleghi... fra cui almeno a tre generazioni di appassionati italiani e internazionali (qui immagini dalla sua trionfale tournée in Turchia). Le esequie si tengono mercoledì 6 aprile alle ore 10.30 presso la chiesa di Megli, a Recco (GE).

Andarsene a 87 anni con la matita ancora in mano. Chi disegna sa perché lo invidio”, ha scritto il Marcello Toninelli, interpretando il pensiero di tanti. Adios, Gallieno... e grazie di tutto il suo amore!

venerdì 1 aprile 2016

“Annuario del Fumetto 2016” in edicola e fumetteria

La splendida copertina dell’enfant prodige Gigi Cavenago introduce la nostra pubblicazione che - unica nel panorama italiano da oltre ventanni - ogni anno fa il punto della situazione nel mercato di settore.

È il personaggio dei fumetti italiani che ha traghettato il mondo delle nuvolette nella modernità, grazie al talento smisurato di Tiziano Sclavi ma anche alla sapiente regia del suo editore Sergio Bonelli (di cui quest’anno ricordiamo i 5 anni della scomparsa, poco dopo l’ultima sua apparizione pubblica a Riminicomix), divenuto anche grazie all’Indagatore dell’Incubo l’editore multimediale che è oggi... In un’epoca pre-Internet e senza tv satellitari né telefonini, Dylan Dog ha portato al fumetto un pubblico nuovo (in particolare le tante lettrici, fino ad allora orfani di un fumetto che le potesse ammaliare a tal punto), un’attenzione mai vista prima nei mass media e la considerazione di giornalisti e intellettuali come Antonio d’Orrico e Umberto Eco.

Dopo l’anteprima alla scorsa fiera Cartoomics, l’annuario di FdC traccia il cammino dei primi trent’anni dell’inquilino di Craven Road, incontrando il disegnatore del primissimo albo Angelo Stano e la prima lettrice divenuta sceneggiatrice Paola Barbato, autori giunti più di recente come Alessandro Bilotta e Giorgio Pontrelli indagando le incarnazioni dell’Old Boy al di fuori del fumetto e il suo rapporto con le donne, le particolarità del suo creatore, le edizioni estere e gli epigoni italiani.

Inoltre, le consuete analisi sull’anno passato e quello in corso: i numeri del mercato italiano (compresa un’intervista al fenomeno dell’anno Simone Albrigi in arte Sio, a Elena Mirulla e i suoi exploit pop, l’influenza reciproca tra fumetti e cine-tv), l’evoluzione della “small press” nazionale, uno sguardo ragionato al futuro, le tendenze più recenti e le strategie nei mercati in Italia, Usa, Francia e Giappone.

E ancora, un breve panorama sull’illustrazione italiana e i top 5 della redazione di FdC, per non perdere nulla del bello dell’anno trascorso: 64 grandi pagine sul fumetto, a 360 gradi e in profondità!