sabato 27 dicembre 2014

Per Toutatis! Torna Asterix... come non mai!

Oltre 350 milioni di copie vendute nel mondo, con soli 35 albi in 55 anni: sono i numeri strabilianti del fenomeno Asterix, il celebre gallo che resiste con il fido Obelix e il suo villaggio dell’Armorica (l’odierna Bretagna) alla conquista della Gallia da parte di Giulio Cesare, creato da René Goscinny (scomparso nel 1977 e scrittore di tutti i primi 25 albi) e Albert Uderzo (che ha disegnato i primi 34, oltre ad aver scritto tutti quelli dopo Goscinny, tranne il 35° Asterix e i Pitti, uscito nel 2013) per il primo numero del settimanale francese Pilote.

Da martedì 30 dicembre, RCS Quotidiani (vale a dire Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport) presenta, per la prima volta in edicola e con un profluvio di note a margine, immagini esclusive e contenuti “dietro le quinte”, la collezione completa di tutte le storie della saga di Asterix: qui l’intero piano delle uscite fino ad agosto. Le prime traduzioni sono del grande umorista Marcello Marchesi, autore in particolare del divertente acronimo “Sono Pazzi Questi Romani”.

La veste grafica è completamente rinnovata rispetto alle consuete edizioni Mondadori, con copertine inedite, oltre ad approfondimenti, curiosità e illustrazioni mai pubblicate in Italia. I volumi (in formato 28,6 x 21,6 cm) sono di 64 pagine a colori, brossurati con copertina cartonata a un prezzo mai visto: il primo volume costa solo € 1,99 e i successivi € 5,99.

Il primo volume contiene la storia forse più celebre, “Asterix e Cleopatra” (1963), con i protagonisti insieme al druido Panoramix alle prese con la costruzione di un grandioso palazzo sulle rive del Nilo per conto della capricciosa sovrana d’Egitto, alle prese sia con i Romani, intenzionati a far fallire il progetto, che con il perfido architetto Stocafis.

Il secondo volume, in edicola da martedì 6 gennaio, è il di poco precedente “Asterix e il giro di Gallia” (1963), che vede i due in giro per l’intero Paese, a cui segue il terzo – con tempismo sapiente – da martedì 13 gennaio, “Asterix e il Regno degli dei” (1971), in cui Cesare costruisce attorno al villaggio una città romana di villeggiatura, albo da cui è stato tratto il film omonimo in computer grafica 3D diretto da Louis Clichy e Alexandre Astier e nei cinema italiani pochi giorni dopo, a partire da giovedì 15 gennaio.

Come scrive giustamente nell’introduzione il nostro collaboratore di lungo corso (ed ex direttore!) Fabio Licari, “Non ridete troppo, mi raccomando...”

3 commenti:

  1. Preso oggi!
    Due copie, come per ogni n.1 che si rispetti.
    Con questa ottima edizione parte la rilettura che volevo fare da tempo.
    Questa volta con mio figlio.

    RispondiElimina
  2. Nicola Martino5 gennaio 2015 08:43

    Preso oggi... edizione fantastica, peccato non costerà sempre così poco! Di certo meglio che in libreria ;-)

    RispondiElimina
  3. Conta che per 5,99 Euro ti porteresti a casa dei volumi brossurati, mentre i cartonati ti costerebbero esattamente il doppio..

    Questa non è una riedizione, o una versione economica, ma la stessa che compreresti in libreria.

    La definizione delle vignette è veramente eccezionale. I colori, pur preferendo quelli originali con i loro difetti, danno l’aspetto di un fumetto nuovo, anche per chi ha già letto le storie.

    Nel caso di Asterix e Cleopatra preferivo la copertina originale, comunque le altre dovrebbero essere le stesse ma portate a nuovo.

    Per riassumere:
    • Chi non ha mai letto Asterix ? Deve prenderli tutti.
    • Chi lo ha solo letto Asterix ? E’ un’occasione per avere la collezione completa a casa.
    • Per i collezionisti incalliti che hanno già tutta la collezione in prima edizione nuova e mai letta ? Per completezza devono prendere anche questa ;)

    Gabriele G.

    RispondiElimina